Annunci


CF: Una vita difficile

pubblicato 17 apr 2019, 06:35 da Giulio Frate   [ aggiornato in data 17 apr 2019, 06:38 ]

Venerdì 26 aprile, alle h 21.00 in sede, presentiamo in appendice al cineforum il film di Dino Risi “Una vita difficile” (1961). Presentazione e commento a cura di Giuseppe Uboldi. In allegato la scheda del film

Gita nell'Appennino Emiliano: 30 maggio-2 giugno

pubblicato 3 apr 2019, 02:04 da Giulio Frate   [ aggiornato in data 3 apr 2019, 02:06 ]

L’Isola che non c’è organizza una gita in Emilia, per visitare diverse interessanti località dell’Appennino emiliano e Marzabotto, luogo simbolo delle stragi nazifasciste in Italia, facendo base a Sestola, località turistica sia estiva che invernale, posta a ca. 1300 m. sm

PROGRAMMA

1° giorno - giovedì 30 maggio: Partenza da Saronno alle 6.30

Arrivo a Marzabotto e visita guidata.
Salita al Parco Storico di Monte Sole, dove avvenne l’eccidio nazista del 29 settembre 1944.

Nel pomeriggio trasferimento a Sestola all’hotel Al Poggio.

2° giorno - venerdì 31 maggio:
alle 08.45 ca. partenza in pullman per Pavullo nel Frignano per la visita guidata del Castello di Montecuccolo e dell'annesso borgo medievale.

Nel pomeriggio visita di Pavullo e proseguimento per il Lago della Ninfa, sulle pendici del monte Cimone, circondato da faggete e boschi di conifere.

3° giorno - sabato 1 giugno:
alle 09.00 visita guidata del borgo di Sestola e del suo castello.

Nel pomeriggio trasferimento a Montefiorino per la visita della Rocca - sede del Museo della Resistenza e della Repubblica Partigiana di Montefiorino - e del Parco della Memoria.

4° giorno domenica 2 giugno:
alle 08.30 partenza per Saronno, con sosta a Roccamalatina per la visita del Parco dei Sassi, spettacolari torrioni di arenaria.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 215 €

La quota comprende:
il viaggio in pullman, i pernottamenti in mezza pensione in camera doppia, le visite e gli ingressi.

 

Per informazioni e iscrizioni: Silvana Lombardi (348 5634309)

All’atto dell’iscrizione è richiesto il versamento di una caparra di 50 €.

 

Per la partecipazione è richiesta l’iscrizione all’associazione
quota associativa: 25 €

Visita guidata a Villa Panza

pubblicato 1 apr 2019, 00:32 da Giulio Frate

Sabato 13 aprile, alle h 14.30, visita guidata a Villa Panza a Varese, una villa settecentesca con un magnifico giardino all’italiana, che ospita una collezione di arte contemporanea tra le più conosciute al mondo.
Partenza da Saronno con auto proprie alle h 13.30 dal parcheggio di via Toti.
Per motivi organizzativi è richiesta l’iscrizione (max. 30 partecipanti).
Costo della visita: ingresso 12€ (gratuito per iscritti al FAI) + 3€ per la visita guidata.


CF: Ecce Bombo

pubblicato 27 mar 2019, 08:13 da Giulio Frate   [ aggiornato in data 17 apr 2019, 06:37 ]

Venerdì 12 aprile, alle h 21.00, in sede, per il cineforum “Gli anni sessanta e settanta - L’Italia raccontata al cinema” presentiamo il film di Nanni Moretti “Ecce Bombo” (1978). Vedi scheda allegata.
Presentazione e commento a cura di Stefano Giusto

Across Australia – viaggio nell’isola continente

pubblicato 27 mar 2019, 08:07 da Giulio Frate

Giovedì 11 aprile, alle h 21.00 all’auditorium A. Moro, in collaborazione con L’Angolo dell’Avventura 
“Across Australia – viaggio nell’isola continente”, una proiezione a cura di Pino Lovo.
Vedi locandina allegata.

Focus: Il signore delle mosche

pubblicato 27 mar 2019, 07:45 da Giulio Frate   [ aggiornato in data 30 mar 2019, 02:47 ]

Venerdì 5 aprile, alle h 21.00, nella sede di via Biffi, incontro Focus condotto da Luciana Ceriani sul romanzo
“Il signore delle mosche” di William Golding, premio Nobel per la letteratura nel 1983.

Un gruppo di ragazzi inglesi viene abbandonato su un'isola tropicale durante un conflitto planetario.
La convenzione letteraria dei superstiti sull'isola deserta non è nuova, ma Golding rovescia la soluzione utopica del buon selvaggio alla Robinson Crusoe e si tiene lontano dall'idilliaca visione di un'infanzia innocente e buona. 
Il tentativo dei ragazzi di costruire, senza gli adulti, una civiltà organizzata è destinato a naufragare, infrangendosi sullo scoglio del lato oscuro della natura umana. "L'uomo produce il male come le api il miele". Vedi scheda allegata.


Georisorse e sostenibilità

pubblicato 12 mar 2019, 11:05 da Giulio Frate

Venerdì 29 marzo, alle h 21.00 all’auditorium A. Moro, conferenza del prof. Giovanni Grieco, del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Milano, su “Georisorse e sostenibilità”.  

L'estrema accelerazione dei processi economici, tecnologici e industriali, soprattutto dall'alba del nuovo millennio, ha fortemente incrementato la pressione delle attività umane sul sistema Terra. Siamo entrati in una nuova epoca, l'Antropocene? Quali sono i rischi e quali le sfide presenti e future per una gestione sostenibile? 

Visita guidata a Villa Cagnola

pubblicato 12 mar 2019, 10:25 da Giulio Frate   [ aggiornato in data 12 mar 2019, 10:26 ]

Sabato 23 marzo, alle h 14.30, visita guidata alla Villa Cagnola di Gazzada, con il suo parco e la sua collezione d’arte, che comprende una delle più belle raccolte private di dipinti di pittori toscani, veneti e lombardi dal Trecento al Cinquecento, e una ricca raccolte di ceramiche. 

Partenza da Saronno con auto proprie alle h 13.15 dal parcheggio di via Toti. 

Per motivi organizzativi è richiesta l’iscrizione. Costo della visita 5€.

Incontro con Pietro Bartolo

pubblicato 9 mar 2019, 08:22 da Giulio Frate   [ aggiornato in data 9 mar 2019, 08:33 ]

Domenica 17 marzo, alle h 17.00, all'auditorium A. Moro, il coordinamento 4 Passi di Pace organizza un incontro con Pietro Bartolo, medico a Lampedusa, che presenterà il suo libro "Le stelle di Lampedusa", con introduzione del prof. Giuseppe Girgenti. 
Seguirà un dibattito al termine del quale i presenti sono invitati al Centro Culturale Islamico di Saronno per un incontro con i rappresentanti della Comunità Mussulmana e per il tradizionale rito del the. 

Cineforum "C'eravamo tanto amati"

pubblicato 2 mar 2019, 01:21 da Giulio Frate

Venerdì 15 marzo, alle h 21.00, in sede, per il cineforum “Gli anni sessanta e settanta - L’Italia raccontata al cinema” presentiamo il film di Ettore Scola “C’eravamo tanti amati” (1974), racconto di trent’anni di vita pubblica e privata a partire dalla Resistenza: finita la guerra, scoppiò il dopoguerra. L'idea che gli anni successivi al conflitto mondiale rappresentarono una continuazione "fredda" della guerra civile, cui i protagonisti di "C'eravamo tanto amati" avevano partecipato, è l'essenza del film di Scola. Un'opera in cui il regista racconta la vacuità di quei valori "di unità" che avevano caratterizzato la Resistenza. Presentazione e commento a cura di Stefano Giusto. 

1-10 of 164

Comments