Annunci‎ > ‎

Focus: Il mare non bagna Napoli

pubblicato 10 apr 2017, 07:37 da Giulio Frate
Il quinto Focus del ciclo "Una storia, una città" in programma venerdì 21 aprile è dedicato a "Il Mare non bagna Napoli" di Anna Maria Ortese, edito nel 1953.

Il testo è una raccolta di racconti, i primi due novelle di finzione, gli altri improntati alla tecnica dell'inchiesta, che ha per oggetto le squallide condizioni della Napoli del dopoguerra, caratterizzata da miseria ed avvilimento umano.
Dal primo racconto "Un paio di occhiali" è stato tratto nel 2001 un film (regia di Carlo Damasco) presentato alla biennale di Venezia dello stesso anno.
Nonostante il libro sia stato insignito del prestigioso premio Viareggio per la narrativa, suscitò in città violente opposizioni, soprattutto a causa dell'ultimo capitolo "Il silenzio della ragione", in cui l'autrice ritrae il gruppo di scrittori napoletani, redattori della rivista Sud, con cui aveva collaborato.
Si allegano alcuni dati biografici della scrittrice, che aiutano a comprendere come la scrittura dell'Ortese sia intimamente connessa ad una vita faticosa e ad un'esistenza sobria e rigorosa, che determinò la sua marginalità rispetto alle correnti politiche e intellettuali dell'Italia del dopoguerra.

Per chi volesse ulteriormente approfondire si propone un articolo di Silvia Contarini, ricercatrice dell'Università di Udine, “Tra cecità e visione. Come leggere Il mare non bagna Napoli”.

Inoltre un amico dell'Isola ha gentilmente inviato questa nota di integrazione, con il suggerimento di un link:

"A chi è interessato a conoscere meglio Napoli ed a capire l'ultima parte del libro che stiamo leggendo “Il mare non bagna Napoli” consiglio di leggere il capitolo del libro di Raffaele La Capria al sito sotto riportato, dal titolo "Pasquale Prunas e l'esperienza di SUD" che si riferisce alla rivista che comparve nel 1944 ed ebbe vita brevissima, malgrado fosse di qualità simile al Politecnico di Elio Vittorini, e al gruppo di giovani scrittori che animano la vita intellettuale nei primi anni del dopoguerra a Napoli, già dall'inizio del 1944"

ĉ
Giulio Frate,
10 apr 2017, 07:37
Ċ
Giulio Frate,
10 apr 2017, 07:37
Comments